20 settembre 2020
  • 11:58 Macchine per il gelato a compressore, a chi sono più utili? Pro e contro
  • 19:58 Robot aspirapolvere con funzione lavapavimenti
  • 18:03 Tappeti elastici Alice’s Garden: migliori articoli 2020, caratteristiche e prezzi
  • 12:10 Frullatore o frullatore a immersione?
  • 8:48 Giocattoli per bambini: i migliori brand del 2019 a confronto

C’è il frullatore classico e il frullatore a immersione. Il primo è il classico monolite panciuto con caraffa alloggiata nel corpo dell’apparecchio che frulla in modo tradizionale, pur in forme più evolute e tecnologiche rispetto ai modelli del passato, di cui rispetta comunque la tipologia, mentre il frullatore a immersione è il classico minipimer, snello e flessibile, da poter utilizzare per usi svariati, che non monta la caraffa ma si immerge nei vari contenitori, dal bicchiere alla pentola, per poter frullare e mixare di tutto.

Comodo, leggero e maneggevole per la pratica impugnatura antiscivolo che ne consente una presa salda e ‘anti-caduta’, il moderno frullatore a immersione è ormai immancabile in cucina per i suoi mille usi che andiamo a scoprire, frutto di un’evoluzione che parte dagli anni ’50, periodo in cui fu brevettato il primo modello inventato dal francese Rober Perrinjaquet che lo battezzò ‘Bamix’ dalle iniziali dei due termini ‘battre’ e ‘mix’, letteralmente ‘sbattere’ e ‘mescolare’. Un po’ quello che fanno ancora oggi i moderni minipimer, oltre a tanti altri usi in cucina. Non si contano le ricette che possono prendere corpo con le lavorazioni di un frullatore a immersione. Qualsiasi ingrediente, di consistenza più o meno molle, può essere lavorato da questo versatile utensile domestico, che può essere alimentato a cavo o a batteria.  Non c’è limite alla fantasia per poter preparare deliziosi piatti e basi per pietanze dolci o salate.

Si parte dai classici frullati o frappè a base di frutta fresca e latte per poi passare a mixare le verdure, fresche o lessate, per la preparazione di cremose vellutate o zuppe tradizionali, non può mancare il pesto o la passata di pomodoro per poi saltare, di palo in frasca, al montaggio di albumi o alla realizzazione di sontuose maionesi. Se, poi, si hanno bambini piccoli non si potrà resistere alla tentazione salutista di preparare con il frullatore a immersione gustosi omogeneizzati con ogni tipo di ingrediente, dalla carne al pesce. Non manca la scelta sul mercato per trovare un buon minipimer a buon prezzo, basta sfogliare i cataloghi, cartacei o virtuali, dei migliori brand specializzati in questi prodotti, da Philips a Braun, senza tralasciare altri marchi come Bosch, Kenwood e Moulinex fra i più affidabili.

admin

RELATED ARTICLES